FARMACO SOLIDALE

Progetto di assistenza sanitaria farmacologica

Colombia \ Dipartimento di Norte de Santander

Città di Cúcuta

BYNODE development & cooperation ONLUS in collaborazione la Custodia provinciale dei Frati Minori Conventuali “San Francesco d’Assisi” in Colombia, si prefigge di organizzare e strutturare una officina farmaceutica per la produzione di farmaci di largo consumo non coperti da brevetto.

 

Nel territorio della Custodia Provinciale di Colombia c’è un’area prossimale ad uno dei varchi di confine più caldi tra lo stato del Venezuela e della Colombia che risiede nella città di Cúcuta. Questo varco transnazionale è coinvolto da uno dei più grandi fenomeni migratori mai registrati negli ultimi tempi della storia del Sudamerica. Infatti, si calcola che attraverso questo passaggio di confine transiti all’anno quasi un milione di profughi venezuelani che emigrano cercando di salvarsi dalla grandissima depressione del loro Paese, oppure giungono in Colombia alla disperata ricerca di cibo e medicinali. 

 

Il progetto BYNODE “Farmaco solidale” si prefigge di rispondere a questa problematica sanitaria realizzando tutta la filiera che parte dalla produzione fino alla distribuzione diretta di medicinali. I farmaci di largo consumo verranno prodotti attraverso strutture certificate secondo le normative internazionali sulla produzione del farmaco generico, con conseguente loro distribuzione alla fascia di popolazione più povera attraverso presidi sanitari costituiti appositamente nei conventi e presidi dove operano i frati. Punto di forza di questo progetto BYNODE è la costruzione di una nuova attività farmaceutica proprio nel cuore dell’area problematica, superando in tal modo molte difficoltà in cui vengono a trovarsi alcune Organizzazioni internazionali che tentano raccolte di farmaci nei propri Paesi, con conseguenti problemi di spedizione, infinite problematiche doganali, altissimi costi e difficoltà legali per l’esportazione. 

 

La location, individuata nella città di Cúcuta - Dipartimento Norte de Santander, è ideale a livello geografico e logistico per garantire prima la produzione e poi la distribuzione uniforme del farmaco alla popolazione maggiormente vulnerabile sia di Colombia che del Venezuela. Pertanto dopo avere impiantato l’officina farmaceutica nel distretto di questa grande città, il farmaco prodotto verrà poi distribuito attraverso i presidi medici costituiti all’interno dei conventi venezuelani. Infatti subito oltre il varco di confine di Cúcuta troviamo il convento di Palmira (55 km da Cúcuta), che diventerebbe la vera e propria base logistica nel Paese e, a circa 300 km, il convento di Pueblo Llano (347 km da Cúcuta) se non il convento di Barinas (350 km da Cúcuta). Inoltre, c’è un convento a Guanare (427 km da Cúcuta), oltre che nella capitale Caracas (853 km da Cúcuta). Tutto ciò permette ai frati di avere una copertura omogenea praticamente su tutto il Paese.